Ratificato l’accordo di associazione tra Unione europea e Moldova

MOL L’Europarlamento, riunito in sessione plenaria a Bruxelles, ha ratificato l’accordo di associazione della Moldova (o Moldavia) all’Unione europea, creando una cosidetta “zona di libero scambio globale e approfondito”. Questo accordo, tra le altre cose, garantisce il reciproco libero accesso al commercio.

L’accordo è passato con una larghissima maggioranza dei parlamentari, hanno infatti votato a favore in 535, mentre 94 hanno votato contro e 44 si sono astenuti.

Al voto è seguita una successiva risoluzione in cui è stato esplicitato che l’accordo di associazione non deve essere l’obiettivo finale del negoziato.

La Moldova – dove si andrà a votare a fine mese – ha in atto una profonda riforma del suo sistema sia politico sia economico. Rimane però una questione aperta, quella della Transnistria, la regione che nel marzo di quest’anno ha chiesto l’adesione alla Russia . Per il Parlamento europeo la Transnistria è parte integrante dell’accordo.

Ora occorre che l’accordo venga ratificato anche dai parlamenti nazionali degli Stati membri dell’UE, mentre la Repubblica di Moldova ha ratificato l’accordo il 2 luglio. Parti dell’accordo, incluso l’accordo di libero scambio globale e approfondito, sono state applicate in via provvisoria dal 1° settembre 2014.