Tessera professionale europea

timthumb Dal 2016 in tutto il territorio dell’Unione europea sarà introdotta la Tessera professionale europea, il cui fine è quello di promuovere la libera circolazione di tutti i professionisti.

Si tratterà di un certificato elettronico, che attesterà la qualifica professionale del professionista e che permetterà al lavoratore di stabilirsi temporaneamente oppure no in un altro Stato dell’Unione europea, dove vedrà riconosciuta la propria qualifica.

La tessera professionale europea dovrebbe permettere di snellire la burocrazia e uniformare il mercato delle professioni, armonizzando anche il percorso formativo che è alle origini delle professioni.

Inizialmente la tessera riguarderà solo cinque categorie professionali, ovvero quella degli infermieri, farmacisti, fisioterapisti, guide alpine e agenti immobiliari, che sono state individuate grazie ad una consultazione lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 7 aprile e chiusa il 13 giugno. Quindi se la tessera si rivelerà efficace verrà estesa ad altre categorie professionali.