BANDO SWITCH .- ASIA II

bandiere-europee-bella Il programma contribuisce alla crescita sostenibile dell’Asia, alla sua prosperità economica e alla riduzione della povertà; alla mitigazione del cambiamento climatico nei paesi target (Afghanistan, Bangladesh, Bhutan, Cambogia, Cina, India, Indonesia, Laos, Myanmar, Maldive, Mongolia, Nepal, Corea del Nord, Pakistan, Filippine, Sri Lanka, Tailandia, Vietnam).

L’iniziativa finanzia azioni dirette a individuare e portare su scala industriale pratiche SCP di successo in Asia per indurre un cambiamento sistemico dei modelli e abitudini di consumo e produzione.

Il programma è rivolto alle aree urbane e non è rivolto alla produzione primaria.

La proposta progettuale deve riguardare uno dei due Lotti di seguito elencati e prevedere le attività per ciascuno individuate:

Lotto 1. Supporto al passaggio verso modelli e comportamenti di consumo sostenibili da parte dei gruppi di consumatori, degli stakeholder della società civile e del settore pubblico.

Tipologia di attività:

  1. design per la sostenibilità: ricerca e design per prodotti con più ridotto impatto ambientale nel corso dell’intero ciclo di vita e per il loro potenziale di riduzione della povertà, compreso l’uso e la fase di fine vita (utilizzando i concetti di eco-design, design per il riciclaggio, design per la povertà, ecc.).

  2. spronare al consumo sostenibile: appalti pubblici verdi, sensibilizzazione dei consumatori, sviluppo di piani di eco-label e di procedure per l’eccellenza ambientale credibili, solidi, e ambiziosi, marketing di prodotti ecologici, agevolare il finanziamento delle PMI per innovazioni SCP, soluzioni di mercato a disposizione dei poveri; esortare i consumatori e uso della comprensione dei comportamenti per promuovere abitudini sostenibili, prevenzione delle richieste ambientali fuorvianti, lavorare con i dettaglianti.

  3. uso sostenibile: piani chiusi relativamente a sistemi di ri-uso, riparazione e riciclaggio; promozione del trattamento dei rifiuti da parte dei consumatori; prevenzione dei rifiuti (compresi i rifiuti alimentarii).

Lotto 2. Supporto alle micro e piccole e medie imprese (MPMI) nell’apprendimento di pratiche di SCP e nell’accesso ai finanziamenti

Tipologia di attività:

  1. produzione pulita: tecniche innovative, possibilmente di produzione locale, miglioramento dell’efficienza delle risorse utilizzate, adozione di sistemi di gestione ambientale (ISO 14001, EMAS, ecc. ) e applicazione di sistemi di contabilità ambientale, Responsabilità sociale dell’impresa (CSR) e attuazione di misure per l’occupazione, la salute e la sicurezza (OH&S), simbiosi industriale

  2. una catena dell’offerta più verde: induzione di pratiche ambientali come parte di meccanismi push-pull di mercato lungo tutta la catena di produzione, dimostrare, all’interno della catene dell’offerta (B2B) e/o in stretto rapporto con i dettaglianti, come migliorare la produzione e la vendita di prodotti ecologici in linea con gli standard internazionali di prodotto e con i codici di condotta, relazioni sulla CSR

Beneficiari: Organismi senza fini di lucro e in particolare ONG, operatori del settore pubblico, amministrazioni locali e organizzazioni (intergovernative) internazionali con sede in: UE, EFTA/SEE, Paesi IPA II, e Paesi asiatici beneficiari e paesi OCSE/DAC.

I progetti devono svolgersi in massima parte nei Paesi asiatici beneficiari e devono essere presentati da consorzi costituiti da almeno due partner: uno con sede in un Paese UE (oppure EFTA/SEE, Organizzazione internazionale) e uno in un Paese asiatico ammissibile.

È previsto un contributo fino all’80% (minimo 50%) delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 2.500.000 €. Deve essere richiesto un contributo minimo di 800.000 €.

È prevista un procedura in due fasi, la prima con scadenza il 09 febbraio 2015

A cura di Lorenzo Muller