Premio Emperor Maximilian

Innsbruck1 (2) Lo scorso 8 maggio a Innsbruck all’on.le Mercedes Bresso è stato assegnato il premio Emperor Maximilian , che dal 1998 viene assegnato agli individui e alle istituzioni che si sono distinti nel campo della politica regionale e locale. A consegnare il premio è stato  il Presidente Günther Platter, il sindaco Christine Oppitz-Plörer e il Presidente Herwig van Staa.

“Fino a 20 anni fa, 30 kilometri a sud di Innsbruck si trovava la frontiera del Brennero che divideva l’Austria dall’ Italia. Due decenni fa le stanghe della frontiera si sono alzate, e come sfida continua ci rimane quella di eliminare le frontiere nelle nostre teste. Si tratta di utilizzare e raggruppare molteplici reti trasfrontalieri per raggiungere un surplus tangibile per i nostri cittadini, “ così il Presidente del Tirolo Günther Platter: “Cerchiamo di fare proprio questo in Tirolo, assieme all’Alto Adige e al Trentino all’interno dell’Euregio. Sono stati fatti degli enormi progressi. Questo impegno per le regioni dell’Europa e i loro cittadini è stato dimostrato anche da Mercedes Bresso durante il suo intero percorso politico. Per questo le vogliamo consegnare il Premio Kaiser-Maximilian. Congratulazioni.”

Mercedes Bresso ha dichiarato: “Sono felice e onorata di ricevere questo premio, sono da sempre una federalista convinta e credo si debba lavorare sempre più per un’Europa unita che sia resa ancora più forte  dalle istanze che provengono dai territori. Gli enti locali sono da sempre strumento di crescita e di democrazia. Ho portato queste mie convinzioni quando sono stata Presidente del Comitato delle Regioni d’Europa, un organo consultivo incaricato di portare le istanze di tutte le istituzioni periferiche all’interno del processo legislativo europeo. Si tratta di uno strumento politico, estremamente significativo, capace di condizionare la dialettica dei rapporti tra il potere centrale dell’UE, quello dei governi nazionali, e quello periferico degli enti locali e regionali. Ora porto l’esperienza maturata lì nel mio nuovo impegno al Parlamento europeo”.