UE garantisce maggiori tutele per viaggi comprati online

aircraft-723888__180 Negli ultimi anni sempre più spesso gli utenti che intendevano acquistare un pacchetto viaggio, fosse per motivi di lavoro o di turismo, si sono rivolti al mercato online, spesso non sapendo di non avere le stesse tutele di chi si rivolge ad un’agenzia di viaggi.

Ora è arrivato il via libero definitivo del Parlamento europeo per garantire agli acquirenti di pacchetti vacanze che acquistano online gli stessi diritti di chi si rivolge ad un’agenzia.

Ai viaggiatori saranno fornite più opzioni per annullare un contratto e dovrà essere ben chiaro chi è il responsabile ultimo in caso di problemi.  Le nuove regole dei pacchetti turistici riguarderanno due tipi di contratto: le offerte a pacchetto, organizzato in anticipo dal tour operator oppure personalizzato direttamente dal viaggiatore, e il sistema di prenotazione di viaggi online, denominato «servizi turistici collegati», che permette ai consumatori di essere guidati alla prenotazione di servizi supplementari, che solitamente avviene mediante un link disponibile dopo la prenotazione di un volo e che ora saranno considerate come un pacchetto vacanze.

In futuro ci sarà il diritto per i viaggiatori europei di annullare un contratto di un pacchetto, e ottenere il rimborso del denaro versato, nel caso in cui il prezzo del pacchetto aumentasse oltre l’8% o se avvenimenti “non prevedibili”- ad esempio disastri naturali o attacchi terroristici – dovessero interessare il luogo di destinazione.

Ora gli Stati membri dovranno recepire le nuove norme ed attuarle.