Erasmus + Bando per attuazione delle politiche europee per le qualifiche professionali

download Nell’ambito del programma Erasmus + 2014-2020 è stato pubblicato un bando il cui scopo è quello di creare una base di fiducia nei livelli e nelle procedure a sostegno del riconoscimento delle qualifiche legate ai principali profili europei delle qualifiche e per migliorare il riconoscimento de-facto e formale delle qualifiche internazionali.

Sono tre i temi che possono essere finanziati:

Tema A: collegare un sistema o un quadro internazionale di qualifiche settoriali all’EQF e descrivere i principi di garanzia della qualità, i meccanismi e i criteri di qualità possibili per questo scopo e per il rilascio delle qualifiche legate a tale sistema o quadro;

Tema B: collegare (una o più) qualifiche internazionali all’EQF e descrivere i principi di garanzia della qualità, i meccanismi e i criteri di qualità possibili per il rilascio di tali qualifiche.

Tema C: sviluppare uno o più potenziali profili principali europei delle qualifiche in base ai profili professionali ESCO, collegarlo/i all’EQF e descrivere i principi di garanzia della qualità, i meccanismi e i possibili criteri di qualità per il rilascio delle qualifiche future legate agli stessi. A partire dalla pubblicazione della versione completa dell’ESCO entro il 2017, il candidato dovrà scegliere una o più occupazioni ISCO livello 4. Il/I profilo/i professionale/i ESCO pertinente/i verrà/ verranno fornito/i dopo l’assegnazione del progetto pilota.

L’invito è aperto a: — associazioni o organizzazioni professionali internazionali; — associazioni o organizzazioni professionali nazionali; — autorità pubbliche e private relative ai quadri nazionali delle qualifiche; — parti sociali (UE, nazionali e settoriali); — centri di ricerca; — enti aggiudicatori pubblici e privati; — fornitori di istruzione e formazione pubblici e privati; — organizzazioni di assicurazione della qualità o di accreditamento pubbliche e private.

Il bilancio stimato totale disponibile per il cofinanziamento delle azioni ai sensi del presente invito è di 400 000 EUR. Il contributo finanziario dell’UE non può superare il 75 % del totale dei costi ammissibili. La sovvenzione annuale massima sarà la seguente: — 180 000 EUR nell’ambito del tema A; — 60 000 EUR nell’ambito del tema B e — 80 000 EUR nell’ambito del tema C

Le domande devono essere presentate entro la seguente scadenza: 29 febbraio 2016 alle ore 12:00

Per ulteriori informazioni:

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=OJ:JOC_2015_415_R_0007&from=EN