Ci vogliono politiche economiche comuni per superare la crisi dell’Europa

f15e7418-30f9-4c8b-a054-ca1c16ad8abcVenerdì 26 febbraio presso il Consiglio regionale si è tenuto il convegno “Salvare l’Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione”, un importante momento durante il quale si è discusso del futuro dell’Unione Europea e di quali possono essere le soluzioni da adottare per superare l’attuale crisi economica e politica.

L’attuale crisi che stiamo vivendo deve essere necessariamente superata perché altrimenti l’Europa rischia di uscirne a pezzi. E’ per questo che il Gruppo Spinelli organizza incontri per rilanciare il tema dell’unione politica europea. Tutto questa deve servire anche a sventare il percolo di vivere in un’Europa a due velocità.

Per risolvere l’attuale crisi dobbiamo portare avanti politiche economiche e comuni: rilanciare gli investimenti pubblici che facciano ripartire anche quelli privati; istituire una garanzia europea per i fondi di investimento; pensare a una politica fiscale comune e a una sorta di bilancio dell’Eurozona; immaginare un’unione bancaria per contrastare la speculazione; un fondo per stabilizzare il mercato del lavoro e quei Paesi che hanno maggiore disoccupazione; approvare un salario minimo che sia collegato al potere d’acquisto dello Stato membro. I cittadini stanno affrontando un momento di paura e difficoltà e l’UE deve essere per loro una risorsa