A breve nascerà il Corpo europeo di solidarietà

Il Presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker ha annunciato la creazione di un Corpo Europeo di Solidarietà, a cui potranno aderire i giovani europei al di sotto dei 30 anni, che potranno offrire il proprio aiuto alle ONG, le autorità locali, o le imprese private, per far fronte alle situazioni di crisi, come catastrofi naturali, o altri tipi di crisi. Il Corpo Europeo di Solidarietà dovrebbe essere istituito e attivo entro la fine dell’anno ed entro il 2020 vi potrebbero partecipare i primi 100 000 giovani europei.

Sarebbe un passo importante per aiutare i giovani a diventare dei nuovi cittadini comunitari. I giovani europei sono molto attivi attivi nel campo del volontariato, come si vede quando purtroppo scatta un’emergenza (il recente terremoto in Italia ne è la conferma) e un Corpo di solidarietà correttamente formato, integrato non solo in una nazione, ma nell’Europa tutta, con uno scambio reciproco di best practice non può che essere un’importante esperienza.