Cop21: entra in vigore l’Accordo di Parigi sul clima

Oggi, 4 novembre 2016, è una giornata importante perché proprio da oggi entra in vigore l’Accordo di Parigi per la riduzione dei gas serra, la lotta all’inquinamento e al riscaldamento globale. L’Accordo di Parigi è frutto della Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici (Cop21) che si è tenuta quasi un anno fa e che ha visto, dopo quasi 20 anni di tentativi, il raggiungimento di un accordo mondiale.

Gli obiettivi dell’Accordo di Parigi sono limitare il riscaldamento del pianeta a 1,5-2 gradi ed evitare in questo modo uno sconvolgimento climatico le cui conseguenze sarebbero catastrofiche per la Terra.  I Paesi più ricchi si sono impegnati ad aiutare finanziariamente quelli più poveri, per aiutarli in questo percorso, tramite l’istituzione di un Fondo Verde per il Clima.

Tenendo ben presente che questo Accordo è un punto di partenza e non di arrivo, bisogna sottolineare che  i protagonisti globali si sono finalmente accorti della gravità della situazione e segnali positivi stanno emergendo, come ad esempio il fatto che ben 94 dei 192 paesi firmatari dell’accordo sul clima di Parigi lo hanno già ratificato.

La lotta al riscaldamento globale è però una lotta quotidiana, che ognuno di noi con gesti semplici deve e può portare avanti.

In Italia il 27 ottobre è stato approvato anche al Senato, all’unanimità con un solo astenuto, l’Accordo di Parigi, mentre la Camera dei Deputati aveva già approvato il ddl di “Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di Parigi collegato alla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, adottato a Parigi il 12 dicembre 2015“, lo scorso 19 ottobre, con 359 favorevoli, nessun voto contrario e 12 astenuti.

Il prossimo passo sarà la Cop22 ovvero la Conferenza sul clima che si terrà a Marrakech dal 7 al 18 novembre e dove si parlerà di come applicare l’Accordo.

Per approfondimenti sull’Accordo di Parigi:

https://ec.europa.eu/clima/policies/international/negotiations/paris/index_it.htm