Dall’UE 23 milioni per la promozione dei prodotti agroalimentari

La Commissione europea nei giorni scorsi ha dato il via libera a 60 nuovi programmi di promozione dei programmi agroalimentari.

In totale i fondi stanziati saranno 94 milioni, destinati a 15 Stati membri e all’Italia verranno assegnati circa 23 milioni di euro, divisi in 10 programmi. Per la promozione nel mondo delle nostre eccellenze agroalimentari riguarderà vini a DOCG (Asti DOCG, Chianti classico DOCG e Lambrusco DOCG), formaggi DOP (Grana Padano, Asiago, Pecorino toscano e Provolone Val Padana DOP), Salumi (con il ventaglio delle eccellenze salumiere rappresentate dall’istituto valorizzazione Salumi Italiani), l’aceto balsamico di Modena DOP, il Latte ed i suoi prodotti trasformati  e le Grappe ad Indicazione Geografica italiana rappresentate dall’Asso distillatori (Assodistill).

Intanto il Commissario Phil Hogan ha informato che nel 2017 i produttori dell’UE potranno disporre di una dotazione finanziaria più consistente, pari a 133 milioni di EUR, per promuovere i prodotti agricoli dell’UE al di fuori e all’interno del suo territorio e continuare la ricerca di nuovi mercati, rispetto alla fase appena conclusasi con l’assegnazione, complessiva, di circa 111 milioni di euro. Entro  gennaio 2017 sarà quindi lanciato un invito a presentare proposte per poter beneficiare della dotazione 2017 a favore delle attività di promozione.