Parlamento Ue approva regolamento su minerali insanguinati

Il Parlamento europeo, riunito in sessione Plenaria a Strasburgo, la scorsa settimana ha approvato un regolamento sui cosiddetti “minerali insanguinati”. D’ora in avanti dovranno essere predisposti controlli obbligatori sulle importazioni di stagno, tungsteno, tantalio e oro con l’obiettivo di porre fine al finanziamento di guerre con i proventi del traffico di ‘minerali insanguinati’.  La maggior parte dei conflitti in alcune zone dell’Africa viene alimentata dalla produzione dei mineral conflicts, con le organizzazioni criminali che sfruttano le popolazioni. 

I controlli saranno obbligatori per i grandi importatori, mentre saranno su base volontaria per i piccoli (ad esempio i dentisti). Questi minerali vengono utilizzati per i nostri oggetti di uso comune come televisori e cellulari.

Il gruppo S&D, di cui faccio parte, si è battuto molto per questa importante battaglia di civiltà, con ottimi risultati.