Guida al Pilastro europeo dei diritti sociali

Il 26 aprile 2017 la Commissione Europea ha presentato il Pilastro Europeo dei diritti sociali che definisce una serie di principi e fondamenti mirati al sostegno di un mercato del lavoro equo e funzionale al sistema del welfare. Sarà un punto di riferimento per un rinnovato processo di convergenza verso le migliori condizioni di lavoro e di vita di tutti gli Stati membri. E’ stato pensato innanzitutto per l’area euro, ma è applicabile a tutti gli Stati membri che desiderano adottare i principi del Pilastro.
Il pilastro stabilisce 20 principi e diritti fondamentali articolati in tre categorie: pari opportunità e accesso al mercato del lavoro, condizioni di lavoro eque e protezione e inclusione sociali.
Il pilastro è stato presentato sia come raccomandazione della Commissione sia come proposta di proclamazione congiunta del Parlamento, del Consiglio e della Commissione. La Commissione avvierà le discussioni con il Parlamento Europeo e il Consiglio per assicurare al pilastro un ampio sostegno politico e l’approvazione ad alto livello.
Una buona notizia che ha avuto poco risalto sui media ma che è fondamentale per rafforzare un’Europa sociale vicina ai cittadini. E’ la miglior risposta ai populismi e ai venti antieuro. Le buone notizie vanno sempre sostenute e rilanciate.
W l’Europa.

 

Guida al Pilastro dei diritti sociali

http://