Programma PRIMA: pubblicati i primi bandi 2018

Sono stati pubblicati i primi bandi di PRIMA il Programma di ricerca e innovazione Euro-Mediterraneo sui temi delle risorse idriche e dei sistemi alimentari che è co-finanziato dalla Commissione Europea. L’obbiettivo generale di PRIMA è prevedere soluzioni innovative comuni nel settore dell’approvvigionamento idrico e dei sistemi alimentari, di cui la regione mediterranea ha urgente bisogno, rendendo in tal modo l’approvvigionamento idrico e i sistemi alimentari nell’area del Mediterraneo più efficienti e contribuendo così a risolvere i problemi più gravi che attualmente si riscontrano nel settore dell’alimentazione, della salute, del benessere e della migrazione.

L’iniziativa è stata avviata da 19 Stati, di cui: 11 Stati membri della UE (Croazia, Cipro, Francia, Italia, Germania, Grecia, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Slovenia, Spagna); 3 Paesi Associati ad Horizon 2020 (Israele, Turchia e Tunisia); 5 Paesi Terzi del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Libano, Marocco e Giordania).

I bandi previsti per l’anno 2018 sono descritti nel PRIMA Annual Work Plan 2018, documento programmatico che comprende le priorità descritte nell’Agenda strategica per la ricerca e l’innovazione (SRIA) nell’ambito delle tre aree tematiche di PRIMA:
1) Management of water
2) Farming system
3) Agro-food value chain
In particolare, il documento descrive i singoli topics oggetto dei bandi 2018 e li ripartisce tra le Section 1 e 2 del Programma.

Tutti i bandi sono strutturati su 2 fasi successive; nella prima fase si deve sottomettere una proposta preliminare che sarà valutata dalla Fondazione PRIMA. Le proposte ammesse alla seconda fase saranno invitate a sottomettere la Full Proposal per la valutazione finale e la selezione dei progetti vincitori.

Section 1: è composta da 3 bandi transazionali di ricerca e innovazione, uno per ciascuna delle 3 aree tematiche di PRIMA, che sono gestiti a livello centrale da PRIMA con regole di partecipazione e procedure uguali a quelle normalmente utilizzate da Horizon 2020. Il finanziamento dei progetti vincitori sarà erogato direttamente dalla Fondazione PRIMA, che utilizzerà le risorse europee stanziate dalla Commissione Europea per l’anno 2018, pari a circa 18,3M€. La prima fase della Section 1 si chiude il 17 aprile 2018 alle ore 17.00 CET. La seconda fase, invece, si chiuderà il 15 settembre 2018 alle ore 17.00 CET

Section 2: bando transazionale di ricerca e innovazione gestito attraverso una procedura sia internazionale che nazionale. La presentazione delle proposte, la loro valutazione e la selezione dei progetti vincitori verrà svolta dalla Fondazione PRIMA a livello internazionale. Il finanziamento dei progetti vincitori, invece, sarà gestito a livello nazionale dai singoli Stati Partecipanti. Il budget complessivo della Section 2, impegnato da tutti gli Stati Partecipanti al bando 2018, ammonta a circa 27,6 M€.

  • FASE 1: prevede la presentazione di una proposta preliminare (pre-proposal) entro e non oltre il 27 marzo 2018, ore 17.00 (CET). Il sistema elettronico per la sottomissione delle proposte preliminari aprirà il 27 febbraio 2017.
    Per il bando della Section 2: tutti i partecipanti italiani devono compilare on line, entro la stessa scadenza della prima fase dei bandi internazionali (27/03/2018 ore 17.00, CET), la domanda nazionale, completa con i relativi allegati pena la non eleggibilità della richiesta.
    La piattaforma internet per il caricamento delle domande nazionali sarà raggiungibile, a partire dal 12 febbraio, tramite il seguente link: http://banditransnazionali-miur.cineca.it.
  • FASE 2: I consorzi che supereranno la prima fase di valutazione, saranno invitati dalla  Fondazione PRIMA, a presentare le proposte complete entro il 4 settembre 2018, ore 17.00(CET). Il sistema elettronico per la sottomissione delle proposte preliminari aprirà il 4 agosto 2017 (da confermare). In questa seconda fase, il MIUR richiederà ai partecipanti italiani impegnati nella redazione delle full-proposal, la presentazione di ulteriore documenti nazionali (fra i quali i documenti “Il soggetto proponente”, Il capitolato tecnico e lo schema del disciplinare) da inviare entro la deadline internazionale del 4/09/2018, ore 17:00 CET.

Finanziamento:
Il MIUR supporterà tutti i topic del bando della Section 2 con un budget di 7 milioni di euro, come contributo a fondo perduto.
Il finanziamento massimo richiedibile dai partecipanti italiani per un progetto:

  • 500.000 euro se il partecipante italiano è coordinatore;
  • 350.000 euro se è non è coordinatore.

Per ogni ulteriore informazione: http://prima-med.org/

 

Per essere sempre aggiornati sull’Europa seguitemi

Newsletter:  www.mercedesbresso.it

su Telegram: https://telegram.me/mbresso

su Twitter: https://twitter.com/mercedesbresso

su Facebook: https://www.facebook.com/mercedesbresso/