50 milioni di euro alle imprese sociali in Italia

Grazie ad un accordo tra il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e Banca Etica nei prossimi 5 anni arriveranno 50 milioni di euro destinati a 330 imprenditori sociali spagnoli e italiani. Le imprese sociali, comprese quelle che impiegano persone con disabilità, disoccupati di lungo periodo, migranti e richiedenti asilo, potranno beneficiare, nell’ambito del programma sostenuto dall’UE, di prestiti a un tasso di interesse ridotto, con requisiti ridotti in materia di garanzie reali. Si tratta del primo accordo di garanzia per l’imprenditoria sociale in Italia nell’ambito del programma dell’Ue per l’occupazione e l’innovazione sociale.

Banca Popolare Etica si concentrerà su un’ampia gamma di imprese sociali, mirando a start up socialmente innovative, imprese agricole sociali e aziende attive nell’utilizzo di efficienza energetica e rinnovabili. Questo progetto nasce nell’ambito del programma della Commissione europea per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI) mira a sostenere l’obiettivo dell’Unione di un elevato livello di occupazione e di un’adeguata protezione sociale lottando contro l’esclusione sociale e la povertà e migliorando le condizioni di lavoro.

Per essere sempre aggiornati sull’Europa seguitemi

Newsletter:  www.mercedesbresso.it

su Telegram: https://telegram.me/mbresso

su Twitter: https://twitter.com/mercedesbresso

su Facebook: https://www.facebook.com/mercedesbresso/