Interreg Central Europe – 3° bando

E’ aperto  il terzo bando Interreg CENTRAL EUROPE che, mette a disposizione 60 milioni di euro per progetti in tema di innovazione, energia, risorse naturali e culturali e trasporti, finalizzati migliorare la vita e il lavoro nelle città e regioni dell’Europa centrale coinvolte dal programma. Per partecipare c’è tempo fino al 25 gennaio 2018.

Asse 1 INNOVAZIONE (20 milioni EUR)

OS 1.1 (focus tematico): migliorare le relazioni fra gli attori del sistema dell’innovazione per rafforzare le capacità di innovazione regionale nell’area geografica de programma. I progetti potranno riguardare soltanto: implementazione bottom-up di strategie di smart specialization; approcci sul modello della tripla e quadrupla elica per rafforzare la partecipazione del pubblico e della società civile; pratiche innovative per avvicinare l’innovazione al mercato.

OS 1.2 (focus tematico): migliorare le competenze tecniche e imprenditoriali per far progredire l’innovazione economica e sociale nell’area del programma. I progetti potranno riguardare soltanto: innovazione sociale e integrazione di gruppi e regioni svantaggiate rafforzando le infrastrutture, i servizi e gli schemi di sostegno e assistenza; sviluppo di competenze per l’innovazione sociale e promozione imprenditorialità di fasce svantaggiate come i migranti.

Asse 2 STRATEGIE A BASSE EMISSIONI (10 milioni EUR)

OS 2.1 (focus tematico): sviluppare e implementare soluzioni per aumentare l’efficienza energetica e l’uso di energie rinnovabili nelle infrastrutture pubbliche. I progetti potranno riguardare soltanto: efficienza energetica delle infrastrutture pubbliche diverse dagli edifici pubblici e dall’illuminazione pubblica (es. trasporti, acqua, rifiuti e infrastrutture ICT).

OS 2.2 (aperto): migliorare le strategie territoriali di pianificazione energetica a basso tenore di carbonio e le politiche che sostengono la mitigazione dei cambiamenti climatici

Asse 3 RISORSE NATURALI E CULTURALI (20 milioni EUR)

OS 3.1 (aperto): migliorare la capacità di gestione ambientale integrata per la protezione e l’uso sostenibile del patrimonio e delle risorse naturali

OS 3.2 (focus tematico): migliorare le capacità per l’uso sostenibile del patrimonio e delle risorse culturali. I progetti potranno riguardare soltanto: industrie culturali e creative (imprenditorialità, politiche, cooperazione transettoriale e creazione di connessioni con tecnologie innovative).

OS 3.3 (aperto): migliorare la gestione ambientale delle aree urbane funzionali per renderle luoghi più vivibili

Asse 4 TRASPORTI (10 milioni EUR)

OS 4.1 (aperto): migliorare la pianificazione e il coordinamento dei sistemi regionali di trasporto passeggeri per migliorare i collegamenti alle reti di trasporto nazionali ed europee

OS 4.2 (aperto): migliorare il coordinamento tra gli stakeholder del trasporto merci per aumentare le soluzioni multimodali eco-compatibili.

I progetti dovranno essere realizzati da una partnership di almeno 3 organizzazioni provenienti da 3 diversi Paesi, di cui almeno 2 devono provenire dai territori ammissibili al programma. Il tasso di cofinanziamento dei progetti varia fra l’80 e l’85%; per i partner italiani è dell’80% (per i soli soggetti pubblici il restante 20% è messo a disposizione dal Fondo di rotazione).

Sono soggetti ammissibili a far parte del partenariato gli enti pubblici di livello nazionale, regionale o locale (compresi i GECT), gli enti privati, comprese le imprese, dotati di personalità giuridica con sede nell’area del programma e le organizzazioni internazionali che operano secondo la legge nazionale di uno Stato facente parte dell’area del programma. Il partenariato deve essere adeguato agli obiettivi del progetto, ma non dovrebbe in ogni caso superare il numero di 12 partner.

La durata del progetto dovrebbe essere compresa fra 24 e 36 mesi.

L’area programma comprende alcune regioni di 9 Stati UE, e precisamente: l’intero territorio di Austria, Croazia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia, Slovacchia e Ungheria; 8 land della Germania (Baden-Württemberg, Bayern, Berlin, Brandenburg, Mecklenburg, Vorpommern, Sachsen, Sachsen-Anhalt, Thüringen) e 9 regioni dell’Italia (Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano).

Per ulteriori informazioni http://www.interreg-central.eu/Content.Node/apply/documents.html

 

Per essere sempre aggiornati sull’Europa seguitemi

Newsletter:  www.mercedesbresso.it

su Telegram: https://telegram.me/mbresso

su Twitter: https://twitter.com/mercedesbresso

su Facebook: https://www.facebook.com/mercedesbresso/