L’Ue alle Olimpiadi di PyeongChang 2018 abbia uno spazio tutto proprio nel medagliere

I Giochi olimpici sono da sempre qualcosa di più di una semplice manifestazione sportiva. Sono anche uno strumento potentissimo per veicolare alla cittadinanza mondiale messaggi e visioni che possono dare il segno del cambiamento politico che è in atto nella società.

Come quando nel 1968 a Città del Messico due atleti afroamericani, Tommie Smith e John Carlos, divennero il simbolo del black power salendo sul podio dei 200 metri con i piedi scalzi, la testa bassa, una collanina di piccole pietre al collo e alzando al cielo un pugno chiuso avvolto dentro a un guanto nero. Uno scatto fotografico che è rimasto indelebile nelle nostre memorie, anche perché arrivava a pochi mesi dall’assassinio di Martin Luther King.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO AL SEGUENTE LINK: http://www.huffingtonpost.it/mercedes-bresso/lue-alle-olimpiadi-di-pyeongchang-2018-abbia-uno-spazio-tutto-proprio-nel-medagliere_a_23357202/?utm_hp_ref=it-homepage

Newsletter:  www.mercedesbresso.it

su Telegram: https://telegram.me/mbresso

su Twitter: https://twitter.com/mercedesbresso