Nuove regole sulla protezione dei dati personali in vista delle elezioni

Un pacchetto di nuove regole sulla protezione dei dati personali degli utenti per garantire trasparenza e regolarità ai cittadini europei in vista delle prossime elezioni europee. L’obiettivo della commissione affari costituzionali del Parlamento europeo è quello di dettare globalmente delle regole per evitare che il modello Cambridge Analytica possa essere applicato anche al voto di maggio. È necessario evitare che la profilazione delle caratteristiche degli elettori e l’abuso di questi dati a fini politici possano condizionare le prossime elezioni europee.

La commissione affari costituzionali propone una riforma del Regolamento sulla protezione dei dati. Il pacchetto è complesso. Sul tavolo vengono messe alcune linee guida, ma io mi voglio concentrare sull’unico atto legislativo che modifica, una seconda volta, la legge sul finanziamento ai partiti politici e alle fondazioni europee. Ciò viene fatto per consentire, al seguito di verifiche su eventuali violazioni avvenute durante le elezioni europee, di sanzionare anche economicamente chi avesse abusato nell’uso dei dati degli elettori.

Un atto molto semplice ma importante perché è l’unico legislativo di questo pacchetto ed è composto da due articoli: il primo riguarda l’authority che fino a oggi ha del personale proveniente da altre istituzioni europee, ma che sarebbe nostra intenzione mettere in grado di avere un proprio staff perché si suppone che il lavoro che sarà legato a questa partita possa essere importante e altamente specializzato; il secondo invece è un’aggiunta all’articolo 10 del regolamento che definisce le procedure per sanzionare la violazione delle regole sulla protezione dei dati personali. Crediamo che sia importante che la sanzione venga definita prima delle elezioni europee per garantire la sanzionabilità di chi sbaglia già in questa tornata elettorale.

Il regolamento sulla protezione dei dati è l’unica garanzia attuale nel mondo su possibili abusi di questo tipo. È stata definita la migliore delle norme esistenti e diventerebbe ancora più forte grazie a questa modifica.

 

Per essere sempre aggiornati sull’Europa seguitemi

Newsletter:  www.mercedesbresso.it

su Telegram: https://telegram.me/mbresso

su Twitter: https://twitter.com/mercedesbresso

su Facebook: https://www.facebook.com/mercedesbresso/